La fortuna non è un bene che tutti possiedono e nemmeno si può trovare facilmente.
Una persona non è fortunata perché ha vinto alla lotteria o perché le hanno regalato una casa o una macchina, ma lo è solo per il semplice motivo di aver fatto qualcosa in più rispetto agli altri, perché la fortuna va cercata, ma soprattutto guadagnata. Se si resta con le mani in mano senza far niente aspettando che la fortuna venga da sola,sarà solo una speranza vana.
Tante sono le persone invidiose di altre solo perché ritengono che queste abbiano qualcosa in più rispetto a loro, ma non si rendono conto che hanno quel qualcosa in più solo perché hanno lavorato duramente per ottenerlo. Sono fermamente convinta che se le persone invidiose si dessero da fare, se diventassero più attive, piuttosto che aspettare “la manna dal cielo”, sicuramente sarebbero più fortunate.
A volte resto stupefatta quando a scuola alcuni compagni si meravigliano di quanto io sia fortunata ad avere buoni voti, oppure quando mi chiedono come faccia a prendere buoni voti, in realtà non avrei nemmeno bisogno di rispondere, perché loro stessi dovrebbero capire che tutto ciò che si ha, si ottiene solo con l’impegno, e che anche loro, se solo volessero,potrebbero arrivare a traguardare alti livello.
La fortuna, infatti, c’è per tutti, ma bisogna sapersela guadagnare.
Inoltre bisogna sempre apprezzare ciò che si ha, nel senso che a volte non ci rendiamo neanche conto di quanto siamo fortunati in confronto ad altri che vivono nei paesi sottosviluppati, dove la fame e la povertà regnano sovrane, dove ci sono persone che farebbero di tutto pur di stare al nostro posto.Molti miei coetanei per esempio, che sono abituati ad avere tutto, a vedere esaudito ogni desiderio, non potranno mai capire quanto sono fortunati a svegliarsi la mattina nel calore di una famiglia, ad avere assicurato tutto il necessario per vivere una vita di buona qualità, ad avere la possibilità di studiare, di acquisire una formazione culturale.
Nonostante lo studio sia un diritto di tutti, avere la possibilità di frequentare la scuola è una fortuna, giacché la mancanza d’istruzione è uno dei tanti motivi per cui al mondo esistono ancora persone ignoranti da poter sottomettere. Queste persone non hanno avuto la fortuna come noi di istruirsi, di approfondire e accrescere il proprio sapere.
In fondo siamo molto fortunati a vivere in un paese come l’Italia dove non manca niente e, nonostante il periodo di crisi che stiamo attraversando, ciascuno di noi riesce con le proprie forze ad andare avanti senza tante difficoltà. Basta metterci, quindi, a confronto con altri paesi per vedere l’immensa fortuna che abbiamo.
Voglio concludere ribadendo il concetto di fortuna, che per alcuni non è ancora tanto chiaro. Essere fortunato non significa vivere nel lusso in mezzo ai soldi, ma essere consapevole di quello che si ha, apprezzando ogni minima cosa, a partire dall’amore della propria famiglia, nonché di quello delle persone che ci stanno accanto, sostenendoci, aiutandoci e incoraggiandoci nei momenti di difficoltà.
Secondo me è proprio questa la vera fortuna, cioè essere circondati da veri amici, che non ci giudicano, ne ci invidiano, ma che ci vogliono bene, e questo amore non può essere comprato con i soldi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account