FIDGET SPINNER: IL PASSATEMPO CHE STA FACENDO IMPAZZIRE IL MONDO.

Buongiorno ragazzi,

oggi parliamo della nuova moda del momento: il fidget spinner. Chi di voi ancora non è ha uno? I nostri amici di FocusJunior hanno dedicato vari articoli a questo piccolo oggetto che in breve tempo ha fatto letteralmente impazzire il mondo. In questo articolo però, si parla della sfortuna avuta dall’inventrice del fidget spinner.

Già perchè contrariamente ad ogni previsione l’inventrice di questo tormentone è una donna, Catherine Hettingher, americana di 62 anni che più di vent’anni fa diede vita al Fidget Spinner.
La trottola anti-stress che in questi mesi sta impazzando tra i giovani (e non solo) è nata nell’estate del 1993, quando all’ allora trentottenne Cathy infatti venne diagnosticata una malattia chiamata miastenia, la quale porta il corpo a provare sempre un’enorme stanchezza. La cosa che a Cahy pesava di più di quella situazione era l’impossibilità di giocare con la figlioletta Sara. Per rimediare, la donna iniziò allora a costruire piccoli giocattoli per far divertire la sua piccina. Dopo qualche tempo, Cathy notò il particolare apprezzamento di Sara per una una strana trottola tenuta insieme con il nastro adesivo. Da lì la mamma ingegnosa cominciò a perfezionare l’oggetto e alla fine riuscì a mettere a punto il primo Fidget Spinner!

Il giocattolo, lo sapete tutti,  consiste in una specie di trifoglio piatto composto da alcuni dischi rotanti da “innescare” con il movimento delle dita e secondo alcuni avrebbe anche proprietà anti-stress.

Lo stress invece non ha mai abbandonato la povera Cathy, la quale brevettò subito l’idea nel 1997, ma nonostante anni di tentativi per commercializzare la sua trottola, non riuscì mai a trovare qualche azienda interessata.

Alla fine, nel 2005 dovette rinunciare a ogni pretesa sul Fidget Spinner perché non aveva il denaro sufficiente per il rinnovo del brevetto.

Oggi tutti conoscono la sua invenzione e, mentre le grandi case di giocattoli stanno facendo soldi, Cathy ha difficoltà persino a pagare la bolletta della luce! La donna però non si è ancora data per vinta e ha lanciato una raccolta fondi su Kickstarter per poter produrre l’originale Fidget Spinner così come era stato pensato nell’estate del 1993.

Riuscirà nel suo intento? Beh, noi glielo auguriamo!