I temi della decima settimana

Buongiorno Ragazzi,

anche in questo Lunedì natalizio siamo puntuali come sempre con i temi settimanali! Prima però una piccola precisazione. Come noterete i vostri punteggi sono stati azzerati. Nessuna paura, è tutto regolare. Proprio ieri notte a mezzanotte si è infatti concluso il Campionato d’Autunno e prende ora inizio quello d’Inverno che si concluderà il 26 febbraio 2017. Fatevi sotto dunque con i nuovi temi!

Orsola Riva, per Corriere della Sera,  oggi vi parla di cinema.

Esattamente un anno fa usciva alle sale cinematografiche di tutto il mondo il settimo attesissimo episodio della saga di Star Wars. Passato un anno ci risiamo, è uscito un altro episodio: “Rogue One: A Star Wars Story”, che cronologicamente si posiziona tra il terzo e il quarto episodio della saga.

Il film ha già sbancato il botteghino in pochi giorni, sorpassando tutti i cinepattoni e i film natalizi, ed è già pronto per l’anno prossimo un nuovo seguito della saga. Non ci stupisce, dato che la Disney ha speso una cifra da capogiro, ben 4 miliardi di dollari, per avere da George Lucas i diritti sulla saga.

Non è detto che andrete a vedere proprio questo, ma sicuramente durante le feste ne approfitterete per andare al cinema e Orsola Riva, esattamente come un anno fa, vi chiede di calarvi nei panni di critici cinematografici e, se vi va, di fare una “stroncatura” di un film…buon divertimento!

 

Luca Tremolada per Il Sole 24 Ore  vi parla di nativi digitali, o meglio, di “ignoranti” digitali. 

Una ricerca dell’Università di Stanford, condotta su 7000 studenti residenti in 12 stati, ha studiato l’abilità dei giovani di ragionare sull’attendibilità delle notizie trovate su internet. Ovvero: quanto i ragazzi sanno capire se una notizia è autorevole o meno.

I risultati sono sconcertanti: l’80% degli studenti delle scuole medie intervistati non distingue su un sito internet tra una pubblicità segnalata come tale e una notizia. Da questa ricerca si deduce che non c’è capacità di distinguere quali sono le notizie e quali le informazioni che sono veicolate magari per manipolare o lanciare dei messaggi pubblicitari.

Per fortuna oggi i colossi del web come Facebook e Google iniziano a offrire degli algoritmi che sono in grado di distinguere le notizie vere da quelle false.

Tremolada vi chiede: stiamo crescendo una generazione di “ignoranti” digitali? Sta a voi capire di chi fidarvi!

 

Gianluigi Schiavon, per Quotidiano Nazionale, oggi ci parla della bellezza delle donne, o della bellezza più in generale, partendo dalla domanda: cos’è la vera bellezza?

Partendo da un articolo pubblicato su QN intitolato: “Un anno di bellezza senza trucchi, le dive mettono a nudo l’anima – Il calendario Pirelli firmato lindbergh, la rivoluzione della normalità”.  Cos’è successo? La 44esima edizione di questo famoso calendario è diversa da tutte le altre: non più dive o donne svestite, non più atteggiamenti provocanti, ma la normalità messa sotto l’obbiettivo. Sono 14 dive del cinema che si mostrano al naturale, lo scopo del fotografo? come dichiarato da lui stesso: liberare le donne dall’ossessione della bellezza, soprattutto quando non sono più giovani.

Due delle protagoniste del calendario, Uma Turman ed Ellen Mirren hanno dichiarato: “Accettare se stessi è lo sforzo più difficile, questa è la vera bellezza” . Un’altra protagonista del calendario, Nicole Kidman, ha invece dichiarato “La vera bellezza è dentro ognuna di noi, non sono gli anni a cancellarla, non sono i segni del tempo. La bellezza è potere, la bellezza è libertà”.

La domanda rivolta ai ragazzi e alle ragazze da Schiavon è la seguente: che cos’è la vera bellezza? Giudicate voi!