Un robot non potrà mai sostituire in tutto per tutto un essere umano e di questo dobbiamo esserne consapevoli tutti. Ciò non vuol dire che non sia utile anzi, per tanti e in molte occasioni può esserlo, ma non è sempre necessario. Bisogna essere consapevoli che l’uso di un robot, magari in un’azienda, vuol dire togliere lavoro a persone che ne hanno bisogno. Nonostante ciò, il settore in cui l’automazione è maggiormente presente è quello industriale, in cui non sono necessari sentimenti o creatività personale ma solo l’esecuzione di quanto programmato. All’interno della vita quotidiana delle persone normali, all’interno di una famiglia un robot non parrebbe ancora un oggetto fondamentale ma al limite utile per facilitare dei compiti, oppure per compierli quando non si ha tempo o voglia. Anche se sono solo delle “macchine”, questi robot stanno facendo sempre più strada, rivelandosi utili, in particolare per gli anziani o le persone in difficoltà, per aiutarle a compiere movimenti o azioni impossibili autonomamente, ma anche per assisterle sempre. Di robot ne esistono di tutti i generi, da quelli per fare le pulizie, a quelli per cucinare, agevolando le faccende domestiche e aumentando la varietà di cibi pronti in poco tempo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account