I Social Network al giorno d’oggi sono molto usati, specialmente da noi ragazzi, in quanto (la maggior parte) li troviamo come mezzi per poter raccontare la nostra vita e ciò che ci accade online.

Ogni cosa che pubblichiamo, dalle foto ai post, rivela sempre qualcosa in più su di noi; tant’è vero che pensiamo di più a concentrarci sull’immagine che potremmo dare di noi stessi online, anziché nel mondo reale.

Ormai ci accorgiamo come l’uso sempre maggiore dei Social Network, abbia portato molte persone a relazionarsi in un mondo del tutto irreale, e come sostengono molti esperti, la distinzione tra mondo online e offline sta ormai scomparendo.

Molte persone, quando si tratta di pubblicare qualcosa che riguarda un argomento attuale, cerca sempre di mettersi dalla parte della ragione, anche se ciò che scrive, non è quello che realmente pensa.

Personalmente, quando capita anche a me di dover condividere cose di questo genere, scrivo sempre ciò che penso, indipendentemente se mi trovo dalla parte della ragione o del torto; perché penso che anche online bisogna essere ciò che siamo davvero (partendo dal fatto di essere sinceri anche su quello che pensiamo noi), e non fingere di essere diversi solo per piacere agli altri.

Ho visto molte persone, in modo particolare su Facebook, che rivelano ogni cosa della loro vita privata, solo per essere al centro dell’attenzione e per avere più notorietà online; e alla fine si trovano giudicate dal resto delle persone.

Io sul mio profilo non ho mai pubblicato e mai pubblicherò le mie cose personali, in quanto devono rimanere tali, anche perché penso che la nostra privacy non potrebbe mai essere al sicuro su internet.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account