Quando nasce un bambino, è giusto che anche il padre lavoratore stia con il proprio figlio a casa insieme alla compagna, anzi, io penso che ne abbia il dovere.
Da sempre si è visto che è la madre a stare a casa con i bambini, mentre il padre va a lavorare, ed è per questo motivo, che è la madre a prendere il congedo parentale e ad occuparsi del/i proprio/i figlio/i durante i suoi/loro primi mesi di vita.
Come ho detto prima, penso che anche il padre dovrebbe poter avere questa possibilità.
Iniziando a dare il congedo parentale anche al padre, si può arrivare ad un uguaglianza di genere.
Penso che entrambi i genitori devono godersi ogni momento con il proprio figlio, iniziare a condividere le loro esperienze con lui, specialmente all’inizio, aiutandosi a vicenda nei momenti di “difficoltà”.
E’ giusto che il bambino inizi a “sintonizzarsi” con i propri genitori e sentire la presenza di entrambi fin da subito.
Cosa c’è di meglio che vedere il proprio figlio crescere davanti ai propri occhi?
E’ per questo che penso che il congedo parentale sia giusto che lo abbia anche il padre.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account