Tra nord e sud, tra risotto alla milanese e pizza napoletana, di opere d’arte e piatti tipici l’Italia abbonda e offre monumenti, piazze, dipinti, storia, pietanze… in quantità che nessun altro Stato al mondo è in grado di superare; focalizziamoci su Verona, come fece anche Shakespeare, cui si è reso omaggio nel recente quattrocentesimo anniversario della scomparsa. Verona: la città dell’amore, degli Scaligeri, dell’Arena, delle piazze, del Vinitaly e di tanto altro ancora. L’Arena romana che domina Piazza Bra è il simbolo della città veneta e fa arrivare turisti da tutto il mondo ad ammirarne la maestosità; non per nulla, quanto a dimensioni, si classifica al terzo posto sul podio mondiale, preceduta solo dal Colosseo, a Roma, e dall’anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, a Caserta. Oltre ad essere un monumento imponente e bello, ha una sua funzione ancor oggi come ambita sede di una vasta serie di spettacoli ed eventi, anche se ovviamente non vi si tengono più le cruente lotte tra gladiatori di epoca romana. Vengono presentate diverse opere liriche all’interno di questa suggestiva location, che trova così un utilizzo nobile, se così si può dire: cantanti da tutto il mondo scelgono di prenderla come tappa del proprio tour, considerando un vero onore potersi esibire sul suo palco. Oltre a queste proposte musicali, l’Arena offre anche, in occasioni particolari, degli eventi: ad esempio, per la recente celebrazione del cinquantesimo Vinitaly, l’anfiteatro romano ha organizzato una serata di gala, ricca di ospiti illustri

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account