Alcuni giorni fa è uscito un articolo in cui la Wada (agenzia mondiale antidoping) accusava la Russia di aver distrutto delle provette usate per fare test antidoping agli sportivi impegnati nelle gare di atletica.Secondo noi è sleale cercare di vincere una competizione usando sostanze proibite,ognuno di noi per vincere le gare deve fare affidamento sulle proprie capacità e i propri limiti.In questo problema si riscontrano più lati negativi che positivi:il principale è che danneggia gravemente la salute e talvolta porta addirittura alla morte.In questi tempi i controlli sono molto frequenti e quindi è molto difficile riuscire a passarla liscia. Nei confronti degli altri avversari è una cosa sleale perchè è una vera e propria truffa.
Nel gioco,come tutti sappiamo,l’importante non è vincerema partecipare e divertirsi ma a volte alcuni di noi se ne dimenticano. Lo sport è una scuola di vita e che è leale mentre gareggia lo è anche nella vita. Mentre in Russia gli atleti sono stati aiutati in questa azione sleale sono stati aiutati dalla federazione, in Italia abbiamo avuto casi isolati di singoli atleti che hanno agito senza aiuto di nessuno.
Caterina e Angelica (LE ZODINE)

0
1 Comment
  1. angelatrinc 4 anni ago

    Molto bello il vostro messaggio, mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account