Il nostro mondo sta cambiando,
è in continua evoluzione, le sue
necessità sono diverse da quelle
di anni fa e noi, che lo abitiamo
e ne condizioniamo il futuro,
dobbiamo spesso adattarci alle
conseguenze dei danni che abbiamo
procurato.
Negli ultimi decenni i problemi relativi
alla natura ed all’ecologia, come il
riscaldamento globale, il disboscamento
dei “polmoni verdi”, l’inquinamento…,
si sono manifestati in maniera preoccupante,
apportando cambiamenti radicali al
nostro stile di vita.
Un esempio perfetto sono gli ebook,
i cosiddetti libri digitali, nati proprio
per ridurre il disboscamento delle
foreste che riforniscono di ossigeno il globo.
Attualmente è in corso una vera e propria
battaglia tra il caro vecchio libro polveroso
ed il nuovo innovativo ebook, scontro
che credo purtroppo si concluderà,
per le stesse ragioni ecologiche riportate
sopra, con la vittoria del più giovane.
I fedelissimi del cartaceo però, ricordano
il legame emozionale che si crea con un libro
quando lo prendi in mano, fare scorrere i
polpastrelli sulle pagine e sentirne il rumore
così pacifico e quasi solenne che si propaga,
l’odore di un libro che da solo ti trasla in un
mondo surreale, mentre chiudi gli occhi e sorridi
tra le pagine. Basti pensare ai libri antichi,
alla storia di rara bellezza che rappresentano
e sono, alla strana sensazione che sia ha quando
entri in una libreria senza sapere che libro
comprare e rimani ferma, incantata a contemplare
quegli scaffali pieni di storie e racconti,
veri o fantastici che siano, aspettando che qualcuno
di loro ti scelga. Come si potrebbe rinunciare
a quel momento della notte in cui ti svegli con mille
pensieri per la testa e, girandoti, vedi sul comodino
un libro, con la sua copertina, poi, annusandolo,
ti riaddormenti sereno in un mondo nuovo, pacifico?
Provate ad immaginare degli scaffali pieni di
e-reader, anonimi, tristi, freddi e pensate ora
al calore che trasmette una libreria, come compararli?
E vero… l’ebook non potrà mai essere
paragonato ad un libro di carta, ma
ogni azione ha la sua conseguenza,
e questa è solo una delle tante conseguenze
del modo spudorato con cui abbiamo
sfruttato il nostro pianeta, a cui ci
dovremo adattare in futuro.
Ma, non demonizziamo, gli ebook sono poi così male?
No, se lasciamo stare il lato emozionale.
I libri digitali, oltre ad essere totalmente
ecosostenibili, sono anche comodi per tutti coloro
che, viaggiando, non hanno ne voglia ne spazio di
portarsi dietro una borsa piena di pesanti libri.
Per non parlare poi dei costi nettamente
ribassati degli ebook, che li rendono
accessibili a quasi tutti.
In alcuni paesi, l’ebook è già quasi totalmente
affermato, ma, noi italiani, sembriamo
non volerci proprio staccare dall’amato
cartaceo, che fin’ora, mantiene salda l’egemonia
sul Bel Paese.
Dunque non ci resta che aspettare,
solo il tempo infatti potrà dirci l’esito.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 4 anni ago

    Titolo semplicemente stupendo col quale dimostri di aver colto in pieno l’argomento principale. L’articolo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account