Da sempre le nuove tecnologie hanno contribuito ad agevolare la nostra vita. Dai primi utensili all’invenzione della ruota, sino alle prime macchine per l’agricoltura, per l’”industria” tessile e successivamente per i trasporti è stata una rivoluzione inarrestabile. Ad ogni traguardo c’è stata la paura per l’impatto che avrebbero potuto avere sulla società di quel periodo, sul futuro e sulle nuove generazioni. Basti pensare alla Rivoluzione industriale del 1700 in Inghilterra che insieme ai tanti vantaggi per l’industria e l’economia, ha anche contribuito a peggiorare le condizioni di vita e di lavoro degli operai, degli artigiani e in generale ha avuto come grande conseguenza la disoccupazione o l’instabilità dei posti di lavoro a bassa specializzazione. Da qui in poi la tecnologia ha continuato ad avanzare a grandi passi diventando fondamentale per i più svariati settori ed è ormai facile pensare che arriverà a sostituire anche gli uomini. Sono tanti i libri e i film incentrati su questo tema, ma forse ora non è più soltanto fantascienza. L’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha ideato un robot, Coro, in grado di aiutarci nella vita quotidiana. Coro è solo una delle tre piattaforme robotiche ideate e probabilmente finirà sul mercato a febbraio. A questo punto ci si chiede se il grande aiuto che i robot possono fornire, soprattutto agli anziani, non sia limitato. Infatti, nonostante siano in grado di fare praticamente di tutto, dal buttare la spazzatura a fare la guardia alla casa e pulire, non hanno quell’affettività di cui molte persone avrebbero bisogno, soprattutto gli anziani. Anche se la tecnologia sta innovando sempre di più le nostre vite, forse non sarà mai in grado di produrre un robot capace di provare dei sentimenti, che per adesso sono ancora l’elemento fondamentale che differenzia gli esseri umani dalle macchine.

0
1 Comment
  1. martinamaida 3 anni ago

    trovo che il titolo che hai scelto riesca a riassumere il concetto principale di questo argomento, e in generale trovo tu abbia scritto un bell’articolo, corretto e scorrevole.
    la tecnologia sta facendo passi da gigante ogni giorno di pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account