Ideatore nel 1971 della chiocciola delle email, Ray Tomlinson, morto di recente a 74 anni, nessuno potrà mai dimenticarlo, neppure chi non lo conosceva, perché ogni messaggio di posta elettronica contiene il suo autografo, ovvero l’invenzione con la quale ha sconvolto il mondo della comunicazione. Si è passati dall’invio di una lettera per posta, quando erano necessari giorni e giorni per arrivare al destinatario e altrettanti per rispondere al mittente, ad un semplice click: in un nanosecondo la busta virtuale si è inserita nella casella di posta elettronica del destinatario. Ormai assuefatti ad una tale comoda innovazione, in molti si chiedono se mai si riuscirebbe a staccare la spina, letteralmente, dalla corrente elettrica per tornare al buon vecchio cartaceo per contattarsi. Contro ogni presupposto, non c’è una fascia d’età a cui risulterebbe più facile questa giornata senza tecnologia, perché ogni età utilizza le email e internet per scopi diversi. Potrebbe sembrare più semplice per gli adulti, non essendo dipendenti da internet quanto i giovani, ma non è così, perché per molti di loro la tecnologia è un mezzo essenziale per il proprio lavoro. I ragazzi restano comunque quelli che in assoluto farebbero più fatica a scollegarsi, dato che utilizzano internet, la mail e i messaggi per i propri doveri, ad esempio la scuola, ma anche per i propri piaceri. Nonostante ciò, tutti quanti potrebbero farcela se solo lo volessero veramente. La forza di volontà non manca a nessuno e un giorno distaccati da questo mondo di radiazioni e schermi luminosi farebbe proprio bene. Tornare alle vecchie abitudini, il telefono di casa e le lettere, può anche rivelarsi un mondo interessante sotto vari punti di vista. Utilizzare il telefono di casa al posto del cellulare eviterebbe molti messaggi inutili e la perdita di tempo prezioso. Lo scrivere lettere invece, sarebbe molto utile per migliorare la grafia e anche per imparare a scrivere un testo tutto di seguito con un filo logico, non con un’infinita sequenza di messaggi per esprimere un semplice concetto.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account