Un atto di coraggio che non tutti affrontano, è vero l’unione fa la forza,la collaborazione ci aiuta a salvare o proteggere le persone o evitare pericoli.
Come una squadra di calcio o di qualsiasi altro sport per aiutarci bisogna collaborare per arrivare alla fine insieme e vincere,ognuno col proprio ruolo ognuno al proprio posto.
Sono veramente poche le persone che da sole si butterebbero nel fuoco per
salvare vite sconosciute, ci sono e si possono contare sulle dita della mano,in molti non affrontano questo pericolo per paura o per insicurezza di loro stessi.
Alcuni ragionano con la testa e non col cuore, perché rischiare la mia vita per persone che neanche conosco ? Beh io penso che salvare uno di noi sia un dovere per la comunità, se noi esseri umani cosi simili e così diversi non ci aiutiamo a vicenda chi lo deve fare al posto nostro?
Un giorno vi accorgerete che tutte le persone che incontrerete, tutte le anime che toccherete, saranno tutte spinte da una forza costante. La stessa forza che fa girare il mondo, la stessa forza che ci fa guardare le stelle, la stessa forza che ci spinge a guardare i tramonti, le Albe, quella forza che a volte ci farà rimanere svegli tutta la notte, la stessa forza che vi farà urlare,piangere, sorridere, che vi farà fare pazzie. Quella forza così forte e potente da cambiare il cammino di tantissima gente, da poter salvare le persone”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account