L’Italia è il paese con più siti artistici riconosciuti dall’UNESCO, in tutto sono 53, alcuni di questi sono abbandonati a se stessi, custodiscono un importante patrimonio artistico e monumentale che, oltre a rappresentare il passato storico del paese, dovrebbe anche rappresentare uno sbocco nel mondo del lavoro, ma purtroppo le istituzioni, consapevoli di aver un patrimonio così bello da far invidia al mondo, si sono disinteressate di valorizzarlo in maniera adeguata. Alcuni italiani fanno riferimento su come gli altri paesi siano riusciti ad avere così grande successo con i beni culturali pur non avendone 53 come l’italia, rammaricarsi per il successo degli altri stati, non farà certo crescere il nostro di successo. Per quanto riguarda l’accusa mossa dal critico d’arte Philippe Daverio verso gli italiani che definisce cialtroni, in quanto incapaci di valorizzare la bellezza che hanno a disposizione, dovrebbe invece promuovere associazioni come il FAI che ha come obbiettivo far rinascere monumenti di cui probabilmente la maggior parte degli italiani non conosce l’esistenza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account