Una paio di giorni fa, precisamente il primo aprile, tre ragazzi hanno salvato un anziana da un incendio scoppiato nella sua abitazione, mentre i tre giovani tornavano a casa dopo aver passato il pomeriggio insieme, questi si sono resi conto che qualcuno chiedeva disperatamente aiuto da una casa, allora senza indugio i ragazzi si sono fatti coraggio, e sono entrati in casa della donna, salvandola da un incendio che si stava provocando a causa di una pentola abbandonata sul gas, dato che nel tentativo di raccogliere un cucchiaino l’anziana di 96 anni è caduta dalla sua sedia a rotelle, rimanendo per terra, per sua fortuna quei ragazzi stavano passando di lì, e subito dopo averla portata fuori casa, questi hanno chiamato il 118 e i carabinieri, lasciando la situazione in mano ai più esperti, anche se grazie al loro intervento la situazione era ormai fuori pericolo. Questo è stato un puro atto di eroismo da parte dei ragazzi, che dopo essere stati intervistati hanno dichiarato di non essere eroi, ma semplicemente persone con un cuore, perché in una situazione del genere chiunque avrebbe dovuto fare in quel modo, anche se i ragazzi sono stati agevolati dal fatto di essere in gruppo, perché anche se ci fosse stato un solo ragazzo sicuramente questo avrebbe aiutato la donna, essere in gruppo li ha resi più sicuri di loro stessi, perché sapevano che qualunque cosa fosse successa avrebbero potuto contare l’uno sull’altro. Quindi essere in gruppo o da soli in situazioni del genere fa davvero la differenza, perché è proprio vero che il gruppo fa la forza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account