Quale animale spaventa di più? Il serpente o il ragno? La tigre o il leone?

Magari l’animale più spaventoso e pericoloso è l’uomo!

A pensarci bene nella grande evoluzione dell’uomo si realizzano importanti scoperte: dal fuoco alla bussola magnetica, dalla stampa all’invenzione del motore a scoppio e così via… ma riguardo al genocidio?

Uno dei più grandi della storia risale ad Hitler che durante la seconda guerra mondiale fece uccidere circa 17 milioni di ebrei, utilizzando metodi brutali e ripugnanti.

Basti pensare, anche,  alle tante donne uccise per aver cercato di rivendicare i propri diritti o semplicemente per aver mancato di rispetto (magari erroneamente) al proprio uomo. Basti pensare ai tanti bambini costretti a lavorare nelle miniere e nelle campagne fino alla loro morte… ma non è tutto! Riguardo il danno ambientale di cui è responsabile l’uomo con le sue fabbriche e industrie cosa c’è da puntualizzare? Che le foreste stanno sparendo e alcune specie di animali scompaiono insieme ad esse? Che lo smog sta aumentando e si notano i cambiamenti repentini ed insoliti del clima? Cosa dire dell’inquinamento del mare, dei laghi e dei fiumi, dove la vita di quegli animali che la popolano dipende dalla quantità di spazzatura?

A questo punto sorge spontanea la domanda:  – L’uomo porterà ad un progresso della civiltà o alla regressione del pianeta  Terra? La cosa certa è che se l’uomo persiste nei suoi comportamenti sbagliati nei confronti del prossimo e dell’ambiente la razza umana è destinata a soffrire sia moralmente che fisicamente. E’ necessario che l’uomo prenda consapevolezza dei suoi errori per evitare che l’umanità declini sempre di più verso mete irrecuperabili.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account