L’accaduto del 13 novembre è stata una tragedia che non ha colpito solo la Francia, ma anche i paesi vicini oltre dai sentimenti ma anche dalla paura che possa succedere di nuovo. Ma come fa una organizzazione ad avere tutti quei soldi? Dal mio punto di vista con le grandi potenze del mondo come gli Stati Uniti gli avremmo già fermati, però l’america non fa nulla…. quindi qui mi sorge un’altra domanda, ma non è che gli Stati Uniti c’entrano qualcosa? Magari fanno un sacco di soldi a vendere le armi quindi hanno una specie di allenaza economica? Queste sono tutte ipotesi che mi sorgono spontanee, ovviamente sono solo le mie riflessioni che forse possono riscontrare il parere di molte altre persone. Certo è che ci si deve impegnare molto per far smettere questa guerra e rimettere a posto gli equilibri sociali, umani, politici ed economici. Voi cosa ne pensate?? Può essere il mio pensiero condiviso da voi? E quali sono le vostre idee? Io grazie a Putin vedo una luce di speranza……….

Commenti
  1. soficanig98 7 anni ago

    E’ presente un eccessivo complottismo, attenzione a non sfociare nei luoghi comuni. Ho trovato l’articolo nel complesso piuttosto banale. Le numerose domande che poni ai lettori non ti permettono di sviluppare appieno il tuo pensiero personale. Cosa vuol dire che grazie a Putin vedi una luce di speranza? Meno retorica e pi

  2. mikyreporter 7 anni ago

    Bellissimo articolo, condivido pienamente. Purtroppo l’economia, soprattutto se di grandi potenze, centra sempre qualcosa e il fattore economico

  3. hamid123 7 anni ago

    tutto ci dice che l’Isis non

  4. paolaaa 7 anni ago

    Concordo con te, tutto questo crea dei dubbi e fa sospettare di chi non avremmo mai sospettato, ma allo stesso tempo non possiamo sapere delle verit

  5. federotulo 7 anni ago

    Forse alcuni periodi sono troppo informali, come se stessi parlando al tuo compagno di classe. Ma apparte questo, il tuo ragionamento potrebbe essere plausibile. L’America

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account