A scuola l’uso dei cellulari è vietato. Dietro a tante proteste da parte degli alunni c’è però una decisione che è stata presa con scrupolo ed attenzione.
Gli smartphone presentano molte caratteristiche che facilitano l’apprendimento, come l’accesso ad internet per effettuare ricerche ed approfondimenti e la possibilità di utilizzare dizionari online.
La stessa opportunità di libero accesso alla rete, però, può essere vista negativamente, se usata a sproposito dagli alunni.
Gli adolescenti utilizzano il proprio cellulare per giocare, pubblicare sui social network, scattare fotografie e mandare messaggi ad amici.
Oltretutto questo divieto viene infranto anche dagli insegnanti.
Concedere il cellulare in classe significherebbe aumentare le distrazioni, dal momento che solo pochi alunni ne farebbero un uso puramente scolastico.

0
Commenti
  1. viktoriia 3 anni ago

    Cara Gaia il tuo testo

  2. vomy 3 anni ago

    Ciao Gaietta,
    Sono parzialmente d’accordo con te, perch

  3. kevino 3 anni ago

    Ciao, nonostante il tuo bel articolo non ho trovato il tuo parere su questo argomento, ma ho trovato delle cose che sabbiamo ormai tutti e infine anche su tutti i tuo articoli non ho riscontrato questo commento tuo.
    Ciao a persto.

  4. pasqua98 3 anni ago

    Ciao, nonostante il tuo articolo sia molto breve

  5. pezzina1 3 anni ago

    complimenti gaia, mi hai fatto riflettere molto su questo argomento, mi piace come hai scritto l’articolo e le parole che hai usato. Sono forbite ma allo stesso tempo facili da capire. Brava

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account