All’età di 13 anni avevo combinato un guaio riguardo ad essere falsi sui social, mi ero spacciata per un’ altra persona; per fortuna conoscevo la vittima e la questione non si era allargata più di tanto. Da quel momento ho iniziato ad essere sempre sincera sui social network anche perché non vedo dove stia il problema a raccontare di noi stessi alla gente. Sono iscritta su Instagram e di solito scrivo i miei pensieri e le miei emozioni; tante volte, gente sconosciuta, che ora sono diventati amici, mi ha saputo aiutare dandomi molti consigli utili e facendomi stare bene. Al momento dell’iscrizione ho preferito avere un ‘profilo privato’ in modo da non farmi vedere da chiunque; poi ho reso privato anche il numero di telefono e infine l’e-mail. Una volta accettata la richiesta “ d’amicizia” possono accedere alle mie foto e ai miei pensieri. Alla rete espongo le mie foto e le mie emozioni e nascondo i miei dati personali, perché comunque parliamo sempre di gente sconosciuta.
L’essere sincera in rete mi ha portato alla conoscenza del mio migliore amico e di un’amica altrettanto importante; mi ero fatta conoscere per com’ero e sono stata fortunata ad averli incontrati, perché nella società di oggi tanti adolescenti e tante persone si spacciano per altre oppure raccontano “bufale” a tutti quelli che incontrano.

– E voi cosa combinate sui social network?
– Siete voi stessi oppure volete nascondervi usando altre identità?
– Cosa esponete alla rete e che cosa nascondete?

0
1 Comment
  1. trip 4 anni ago

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account