Al giorno d’oggi Facebook è il social network più utilizzato, specialmente dagli adolescenti, in tutto il mondo.
E’ un sito molto aperto, in quanto non è garantita nessuna privacy.
Su Facebook abbiamo la possibilità di pubblicare post, foto, e commentare questi ultimi come meglio vogliamo, ed è proprio da qui che, secondo me, nascono i problemi.
Ormai la gente non pensa per niente a ciò che va a commentare, non si interessa a cosa va in contro, se potesse offendere o essere volgare, e questo, ultimamente, avviene specialmente tra le giovani ragazze.
La maggior parte delle volte, le ragazze, tendono a pubblicare foto, in chat o pubblicamente, nelle quali sono vestite in modo poco dignitoso, e possiamo dire che, questo, è il “campo d’azione” per i pedofili, in quanto ogni giorno sentiamo dire al telegiornale, che sono state violentate giovani ragazze da uomini.
E’ anche per questo motivo che bisogna stare attenti sui vari social, essendo cauti nell’accettare richiesta da parte di altre persone che non conosciamo, perché all’inizio potranno anche mostrarsi gentili, ma dopo un po’ di tempo, iniziano a mostrare chi sono veramente.
Purtroppo, tutti i social, e non solo Facebook, hanno preso il sopravvento sulla nostra vita: molte persone danno retta solo a coloro che sono più seguiti o hanno più like.

0
Commenti
  1. filo00 4 anni ago

    Ciao cristinasivi dalla redazione Cervelli in fuga! Ho letto il tuo articolo e devo dire che mi

  2. melania11 4 anni ago

    Ciao cristinasivi, dalla redazione Born to Report! Il tuo articolo mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account