Un robot al posto di una badante per i nostri nonni? Che bello, finalmente! Oh no, di sicuro si lamenteranno! Ecco, in due brevi possibili risposte, due diverse reazioni a quanto accadrà se Coro, il robot preso in causa, sbarcherà nelle nostre case. Gli anziani non sono per nulla semplici da gestire: hanno affrontato e mandato avanti un’intera vita da soli ed ora, se si ritrovano costretti a ricorrere alla collaborazione di una badante, per molti è uno sconvolgimento totale delle proprie abitudini. Spesso, inoltre, non si riesce a trovare la persona giusta al primo colpo e un robot sarebbe la soluzione ideale: fa solo ciò che gli chiedi secondo le istruzioni che gli imposti, è sempre disposto ad aiutare, non essendo umano è sempre al massimo delle sue potenzialità e non fa nulla che tu non voglia. Ma, come tutto, ha i suoi pro e i suoi contro. Nei casi fortunati, la badante è molto utile anche per mantenere vivo l’animo del suo assistito, non serve solo per aiutarlo: gli parla, gli fa passare il tempo, lo distrae e lo fa affezionare a sé. Tutto ciò non potrebbe accadere se questa figura essenziale per i nostri cari anziani fosse tutta di fili elettrici e pezzi di metallo, che emozioni e che passatempi potrebbe creare? Proprio nessuno, un robot non è adatto per un anziano solo, bisognoso non solo di assistenza ma anche di compagnia. Potrebbe però rivelarsi adatto ad una coppia di anziani che lo utilizzano volentieri come fosse una badante perché, non volendo estranei in casa propria, in questo modo è come se fossero soli e con un robot non avrebbero la sensazione di un terzo incomodo. Bisogna quindi capire le esigenze dell’anziano preso in considerazione: Coro potrebbe trasformarsi nella salvezza di quest’ultimo, come nella sua peggior rovina!

0
Commenti
  1. martinamaida 3 anni ago

    hai scritto un articolo davvero interessante, preciso e scorrevole, senza errori. complimenti.

  2. Marco 3 anni ago

    Ciao sofmalesani !
    Hai,in modo chiaro e scorrevole,centrato il problema,le tue ultime considerazioni esprimono il fatto che un robot pu

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account