Domenica 17 aprile 2016 ci sarà il referendum “sulle trivelle” dove gli elettori dovranno esprimere la loro opinione sulla possibilità di abolire o meno la norma che consente di estrarre petrolio o gas dalle piattaforme lungo il mar Adriatico e il mar Ionio. Valido solo se si raggiunge il quorum pari al 50% più uno del corpo elettorale. I cittadini si trovano così di fronte ad una responsabilità enorme. Dovranno scegliere la salvezza del proprio pianeta, spesso danneggiato dai nostri comportamenti contro una strategia energetica che dicono non ha futuro e una norma a vantaggio delle società petrolifere .
Dall’altra parte però l’eliminazione delle piattaforme potrebbe causare la perdita di molti posti di lavoro aumentando così in modo vertiginoso la disoccupazione. Quindi cittadini italiani votare, o non votare, poco importa, ormai …. Abbiate almeno la consapevolezza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account