3eed4dd5cc5b1f7a726ef847ba6d07902

Forza ragazzi, ci siete quasi! Per molti di voi le vacanze sono già iniziate ma qualcuno sta ancora facendo i conti non solo con il caldo ma anche con l’esame di maturità.
 
Prima, seconda e terza prova sono già alle spalle ma rimane la bestia nera e per molti la più difficile da superare. Come il drago alla fine delle saghe medioevali la commissione d’esame vi attende al varco. Oltre, solamente la dolce estate fatta di spensieratezza e divertimento che vi aspetta.
 
Per aiutarvi a godere del resto dell’estate ed evitare la bocciatura vi diamo qualche consiglio per superare indenni l’esame orale.
 
Il nostro primo consiglio è quello di non agitarvi, e non fare l’errore di perdere il sonno per questo importante esame. Dormire bene aiuta ad essere più reattivi e a memorizzare meglio le informazioni quindi è fondamentale preservare questa funzione vitale per la vostra buona riuscita dormendo almeno otto ore per notte.
 
Preparatevi andando a vedere, se potete, l’esame dei vostri compagni di classe. Vi aiuterà a riconoscere il modo di fare dei professori della commissione d’esame, a scoprire le domande che abitualmente fanno. Ciò può aiutare ad essere più reattivi nel momento in cui sarete voi ad essere sotto esame.
 
Andate a vedere i quadri degli scritti perché ciò può aiutarvi a scoprire dove avete sbagliato. La commissione d’esame normalmente ritorna sugli errori fatti nello scritto. Conoscerli può aiutare a correggerli in sede d’orale.
 
Il giorno dell’esame esiste un dress code da esame orale è chiaro: cercate di evitare le infradito, i pantaloni corti, gonne troppo corte e scollature eccessivamente generose. L’abito non fa il monaco, ma la prima impressione conta moltissimo e far capire di conoscere la differenza fra una festa in piscina e l’esame di maturità può aiutare a predisporre positivamente la commissione verso l’esaminato.
 
Una volta seduti davanti alla commissione d’esame la vostra performance sarà l’unica cosa che conta. Quindi ripetete prima la tesina tenendo un timer alla mano per abituarvi a esporla a voce alta davanti alla commissione dimostrando di saper rispettare i tempi e le modalità richieste. Ripeterla vi aiuterà anche a scorgere le eventuali carenze e a correggerle in corsa.
 
E mi raccomando, ricordatevi che l’importante non è sapere tutto ma dimostrare di saper ragionare.
E in bocca al lupo! Non guasta mai…

 

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account