Abbiamo già ripetuto, in ogni sede e a più riprese, come l’ unico obiettivo dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori sia quello di elevare il pensiero critico e il senso civico degli studenti per farne dei cittadini più consapevoli e degli attori più attivi nell’arena democratica.

Ci spiace che ancora qualcuno non colga come il nostro modello di iniziativa sia teso a questo fine civile e sociale. Non certo a scopi di matrice squisitamente di marketing editoriale.

È veramente sorprendente come, ancora oggi, dopo 17 anni di lavoro, ci sia ancora chi continua a voler legare l’attività civile della nostra Organizzazione a un’attività da misurare con la crescita dei lettori.

La crescita su cui siamo pronti ad essere misurati è una sola : quella del pensiero critico dei giovani lettori!

 

1 Commenti
zenoroudot
Ritengo che il vostro lavoro porta i giovani anche i più immaturi a farsi una idea propria, anche se sbagliata. IO sinceramente preferisco mille volte una persona che ha un'idea completamente opposta alla mia, che una perosna la quale non ne ha proprio. Certo forse ci discuto più spesso, e magari non ci parliamo per giorno, ma almeno ho avuto un confronto.