Ormai, come tutti ben sappiamo, l’inglese è la lingua più parlata al mondo, la lingua che accomuna tutti gli stati e le popolazioni.
Al giorno d’oggi l’inglese è molto importante, sia in ambito lavorativo, che in ambito culturale, tanto che è la prima lingua ad essere insegnata, a partire dalle scuole elementari, cosa che secondo me è molto positiva, in quanto già da piccoli iniziamo ad apprendere la pronuncia e la scrittura di una lingua straniera.
Per nostra fortuna, ci sono molti metodi efficaci che permettono di imparare l’inglese, tra cui, per esempio, la visione di un film/telefilm in inglese con i sottotitoli, o, cosa molto più produttiva, andare in Inghilterra o in America per un certo periodo di tempo, ottenendo, in questo modo, ottimi risultati, in quanto riesci ad adattarti velocemente alla zona e ai rispettivi abitanti, imparando così l’inglese.
Ma nonostante le molte possibilità di impararlo, questa lingua, risulta ugualmente difficile da apprendere, soprattutto a livello grammaticale.
Ormai la conoscenza dell’inglese è considerata come uno strumento di estrema importanza e molto utile, poiché, per poter ambire posizioni lavorative importanti (sia nazionali che internazionali), è necessaria una conoscenza assoluta come se fosse la propria madre lingua.

0
Commenti
  1. lea016 4 anni ago

    Ciao dalla redazione @Articolo21
    Mi

  2. filo00 4 anni ago

    Ciao cristinasivi dalla redazione Cervelli in fuga!
    Ho letto il tuo articolo e sono perfettamente d’accordo con te; ormai la conoscenza dell’Inglese

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account