Al giorno d’oggi, soprattutto in tv, sentiamo notizie di persone che commettono azioni brutte e disoneste; difficilmente ci capita di sentire atti di onestà e generosità.
Eppure una persona, non molto tempo fa, si è resa protagonista di un grande gesto: Un taxista, nelle Marche, ha trovato in un parcheggio, proprio sotto la sua auto, un portafoglio che aveva molte banconote da € 500, che insieme ammontavano ad un totale di circa € 43000. Sono molto sicuro del fatto che davvero in pochi avrebbero restituito il portafoglio con tutti questi soldi, senza toccare nemmeno una banconota. Quest’uomo, invece, ha restituito l’oggetto al legittimo proprietario. Fino a qui davvero un gesto stupendo, uno di quelli che non ci capita di sentire tutti i giorni.
Ma qual è stato un altro atto che rappresenta l’onestà e l’umiltà, soprattutto? La ricompensa che ha voluto il taxista, ovvero solo un semplice caffè, nient’altro.
La domanda di oggi è: onestà e generosità esistono ancora? Beh, dopo quello che ho appena raccontato, la mia risposta non può che essere assolutamente positiva. Infatti, seppur in minoranza, le persone “brave” ci sono e ci saranno ancora.
Vorrei solo aggiungere che è da questi piccoli gesti che si capisce che c’è ancora qualcuno che il mondo cerca di cambiarlo veramente in meglio.

0
1 Comment
  1. annaa01 4 anni ago

    Sono d ‘ accordo con te sul fatto che l ‘ ” onest

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account