Progetto senza titolo 42

Nicola Saldutti, blogger di Corriere.it, oggi ci illustra una fenomeno che viviamo ogni giorno utilizzando i comuni strumenti digitali: la cultura digitale. L’Italia, nonostante i suoi tanti primati storici, ha un numero che ci dice che siamo un Paese un po’ arretrato rispetto agli altri: soltanto l’1% dei laureati è laureato nell’ambito della tecnologia. Questo significa che per il cambiamento, la trasformazione digitale che stiamo vivendo, è necessaria una cultura digitale nella quale ancora siamo indietro. Il digitale non è soltanto lo strumento ma è il modo di costruire e di pensare le cose che si fanno in quella maniera. Riflettete sul dato che solo l’1% dei laureati lo è nell’ambito del digitale, starà a voi incrementarlo. 

Luca Tremolada, giornalista de Il Sole 24ORE, ci parla della corsa ai vaccino contro il COVID-19. Dopo l’annuncio di Pfizer sono subito arrivati annunci di altre aziende, come quelle cinesi che avrebbero già iniziato a somministrare il vaccino. Siamo in un momento di corsa al vaccino tra aziende private, business interazionali nei quali non c’è in gioco soltanto un “arrivare prima” ma c’è anche una questione di supremazia geopolitica che peserà negli equilibri del mondo post Covid. Come influirà la supremazia geopolitica sulla diffusione del vaccino? 

Andrea Bonzi, blogger di Quotidiano.net, vi presenta la “vera” regina degli scacchi, personaggio che sta spopolando grazie ad una serie su una famosissima piattaforma di streaming. Questo personaggio è tratto da un romanzo di Walter Tevis, ma la vera regina degli scacchi è vissuta a Firenze tra le due guerre. Lei è Clarice Benigni che arrivò per due volte al secondo posto ai tornieri internazionali suscitando un grande clamore. considerata la più grande scacchista italiana ed una delle sportive più forti dell’Europa Occidentale. Molte altre sono le donne che hanno giocato e vinto molte competizioni di scacchi. Il tema del gender gap è ancora molto forte, in quanto la visione femminile è ancora abbastanza arcaica. La strada per raggiungere la parità di genere è ancora lunga ma in questo voi potete essere protagonisti.

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account