36df33b3cd1325b0e32f5169d99501431

L’estate è alle porte, e così le vacanze: tra le vostre mete potrebbe esserci il mare, la montagna, o qualche meta culturale. Se la vostra destinazione è proprio una città, magari ricca di musei, stiamo per consigliarvi un’app che potrebbe esservi d’aiuto.
 
Oggi vi parliamo infatti di Magnus, un’applicazione divertente e rivoluzionaria che riconosce le opere d’arte.
 

 
Siamo sicuri che tutti voi utilizzate Shazam, la celebre app per smartphone che riconosce i titoli delle canzoni: Magnus funziona nello stesso modo, ma con i quadri nei musei e nelle gallerie d’arte.
 
Inquadrando una tela con la fotocamera del vostro smartphone, l’applicazione riconoscerà immediatamente l’opera, e vi fornirà tutte le informazioni più importanti: il titolo, l’artista, il materiale utilizzato, le dimensioni e il valore all’asta dell’opera.
 
L’inventore Magnus Resch, che ha dato il suo nome all’app, è un giovane imprenditore tedesco di 31 anni, e ha raccontato che per ora il mondo dell’arte sembra aver apprezzato questa applicazione, infatti nessuna galleria ha chiesto che venissero tolte le proprie opere d’arte dal database. Un’invenzione che ha reso felice tutti insomma!
 
Ma come funziona Magnus? Esattamente come Shazam, ovvero riconosce le opere grazie ad un vastissimo database che le contiene tutte: al momento Magnus è in grado di riconoscere ben 8 milioni di opere d’arte sparse in tutto il mondo, e in futuro saranno sempre di più grazie anche al vostro aiuto, che permetterà con le vostre foto di aggiungere le opere mancanti alla banca dati dell’app.
 
Abbiamo dimenticato di dirvi una cosa importante: oltre ad essere divertente e molto utile, Magnus è totalmente gratuita.
 
E per chi ha in previsione di non spostarsi e restare in città durante le vacanze? Magnus vi fornisce un’ottima “scusa” per visitare un museo che non conoscete ancora.
 
Che aspettate? Provatela subito!

1 Comment

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account