Buongiorno ragazzi,

oggi inizia una nuova settimana di concorso e termina questo incredibile anno in cui abbiamo avuto il piacere di poter stare con voi.
Ecco i temi che i giornalisti Orsola Riva, Luca Tremolada e Marcella Cocchi hanno pensato per voi per la settima settimana di concorso.

 

Orsola Riva, per il Corriere della Sera, vi parla dei compiti delle vacanze.
Siamo giunti a metà del percorso di vacanze, dunque è possibile fare una piccola riflessione e un breve bilancio sui compiti delle vacanze, anche per non  arrivare di corsa.

Quest’anno il Ministro Marco Bussetti ha invitato i docenti a dare un po’ meno compiti e sul tema sono intervenuti tanti esperti.

Partendo da una delle cose che si possono obiettare veramente sui compiti e cioè che i docenti li correggano, al di là delle soluzioni che potete trovare online o passarvi tra di voi e del fatto che avere del tempo libero è decisamente un vostro diritto, la giornalista vi invita a fare una riflessione sul tema.

Molti studenti lamentano il fatto che al ritorno dalle vacanze quei compiti per i quali si sono dannati l’anima non vengono neanche corretti.

La giornalista vuole fare un sondaggio: per la vostra esperienza, i compiti delle vacanze, al rientro a scuola, vengono corretti oppure alla fine spesso i professori si dimenticano di farlo?

 

 

 

Luca Tremolada, per il Sole 24 Ore, vi parla di quello che gli italiani hanno chiesto al motore di ricerca Google negli ultimi 365 giorni.

Il ritratto che emerge dalle parole più ricercate sul motore di ricerca più popolare al mondo descrive gli italiani e le loro abitudini. Nello specifico nel 2018 abbiamo ricercato i fatti che sono accaduti: la morte di Marchionne, i Mondiali di calcio e la strage di Genova.

Le domande e le richieste di “come si fa?” raccontano poi un’altra storia: ci chiediamo se Ilary Blasi indossi la parrucca, se Fedez ha litigato o meno con J-Ax, ci chiediamo come si fa un backup e come si preparano i pancake. Se ci concentriamo su queste domande il ritratto è quello del grande rotocalco nazional popolare, siamo interessati ai vip del Grande Fratello, siamo interessati al gossip, dunque siamo interessati a contenuti che continuano a passare per il piccolo schermo.

Questo ci fa sorridere se pensiamo che internet sarebbe dovuto essere un mezzo di emancipazione dalla tv, ma evidentemente i contenuti passano ancora per quest’ultima.

Voi cosa ne pensate?

 

 

 

Marcella Cocchi, per il Quotidiano Nazionale, vi parla del 2018.

Manca pochissimo alla fine di questo anno e la giornalista voleva interrogarsi con voi su quale potesse essere l’immagine simbolo del 2018. Secondo Prima Comunicazione ci sono alcuni personaggi e alcuni avvenimenti che sono stati più cercati nel 2018: Marchionne, il ponte Morandi, le elezioni politiche e i Mondiali di calcio.

Dal punto di vista della cronaca quale potrebbe essere l’immagine emblema del 2018? Secondo la Cocchi non si può prescindere dall’immagine di Genova, tutti abbiamo nella testa l’immagine del camion sospeso a due passi dall’abisso, o da quella dei grillini affacciati al balcone dopo la vittoria delle elezioni. Dal punto di vista delle fotografie, WordPress foto, che tutti gli anni assegna un premio all’immagine più significativa, premia un reporter francese di quarantasei anni che ha immortalato uno studente di Caracas che protestando contro il governo di Maduro ha preso fuoco.

Time, settimanale americano, ha assegnato il riconoscimento di personaggi dell’anno ai giornalisti “guardiani” cioè coloro che si sono distinti per aver criticato i governi autoritari.

Secondo voi quale può essere l’immagine simbolo del 2018?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account