Buon pomeriggio ragazzi.

Oggi vogliamo parlarvi del terremoto che il 25 aprile scorso ha colpito il Nepal, causando la morte di oltre 7.000 persone, stando ai numeri riportati sui quotidiani odierni.

 

Come certo saprete, il terremoto ha avuto un’intensità tale da radere al suolo intere città e villaggi, mettendo letteralmente in ginocchio la popolazione dei sopravvissuti. Per questo motivo, prima ancora di parlare di ricostruzione, oggi siamo ancora in una fase di emergenza: ecco perché in tutto il mondo è scattata la corsa per sostenere e aiutare chi si è ritrovato senza famiglia, senza una casa, un lavoro e, soprattutto, senza acqua e cibo.

 

Il contributo che vogliamo dare noi oggi è quello di indicarvi le principali associazioni internazionali e i metodi attraverso cui aiutare la popolazione nepalese. Mi raccomando: se siete minorenni, consultate questa lista con i vostri genitori. Se siete maggiorenni, invece, cercate il “canale” che più vi è comodo e date il vostro sostegno: anche un piccolo contribuito sarà importantissimo per risollevare il Nepal.

 

Iniziamo con l’UNICEF (www.unicef.it) e con il video-messaggio del calciatore Francesco Totti, Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia:

 

 

E’ possibile donare 1 o 2 euro, con un sms o da rete fissa, attraverso il numero 45596. Trovate tutti i  dettagli sul sito web dell’Unicef, dove si potrà anche effettuare una donazione libera mediante carta di credito.

 

 

 

Anche il Social Network Facebook da qualche giorno ha messo a disposizione il pulsante “Dona”, in cima al feed delle notizie della propria bacheca, per sostenere, attraverso donazione con carta di credito, l’International Medica Corps. Date un’occhiata alla vostra bacheca e, se potete, evitate di ignorare questo avviso di Facebook e date il vostro contributo!

 

 

 

 

 

L’Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze (www.agire.it), in sigla AGIRE, ha messo a disposizione il numero verde 800 132 870, attivo dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 19, con il quale è possibile effettuare donazioni con carta di credito. Allo stesso modo è possibile dare il proprio contributo, attraverso una procedura assistita e facilissima da seguire, anche dal sito dell’Associazione, www.agire.it.

 

Inoltre, è possibile effettuare la donazione anche in banca o alle poste:

1) in banca, con bonifico bancario sul CC di Banca Prossima, con IBAN IT79 J 03359 01600 100000060696 e causale “Emergenza Nepal”. Per i clienti Intesa Sanpaolo, l’operazione potrà essere effettuata direttamente dagli sportelli Bancomat: trovate tutti i dettagli sul sito;

2) alle poste, attraverso il bollettino su CC n. 85593614, intestato a AGIRE ONLUS – 1, via Aniene 26/A – 00198 Roma e con causale “Emergenza Nepal”.

 

Infine, AGIRE ha messo a disposizione anche il numero 45591 con cui effettuare donazioni da un euro, attraverso SMS, e 2 euro, da rete fissa.

 

AGIRE è costituita da un gruppo di 10 organizzazioni umanitarie, 4 delle quali sono presenti in Nepal per assistere in loco la popolazione colpita dal sisma: ecco perché sostenere l’associazione significa dare un contributo concreto e soprattutto immediato.

 

 

 

Medici Senza Frontiere (www.medicisenzafrontiere.it) è impegnata in prima linea a soccorrere la popolazione nepalese. Per sostenerla ecco le varie coordinate:

1) sito internet dell’associazione, con procedura guidata per le donazioni;

2) con carta di credito, telefonando ai numeri 800 996655 e 06 88806471;

3) versamento postale sul CC n. 87486007, intestato a Medici Senza Frontiere Onlus, via Magenta 5, 00185 Roma;

4) bonifico bancario, con versamento sul conto di MSF con IBAN IT58 D 05018 03200 000000115000.

 

Sul sito dell’Associazione troverete tutte le informazioni necessarie per scoprore come MSF è impegnata in questo momento in Nepal.

 

 

 

Anche attraverso la Croce Rossa Italiana (www.cri.it) si possono effettuare le donazioni attraverso:

1) il sito internet dell’Associazione;

2) bonifico sul conto corrente bancario con IBAN IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208 intestato a: ” Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma” presso la Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati, Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma, indicando la causale “Emergenza terremoto Nepal 2015”;

3) versamento con bollettino postale sul CC n. 300004 intestato a “Croce Rossa Italiana”, via Toscana 12 – 00187 Roma, indicando la causale “Emergenza terremoto Nepal 2015”.

 

Tutti i dettagli sull’emergenza in Nepal al sito internet di CRI.

 

 

 

Save the children (www.savethechildren.it) è impegnata in prima linea per aiutare in modo particolare i bambini vittime del terremoto. Si possono effetuare donazioni con carta di credito, telefonando al numero verde 800 988810, oppure direttamente dal sito:

– con 350 euro si possono donare 10 kit da cucina con pentole, posate, tazze e piatti;

– con 140 euro si possono donare materiali, come corde e tela cerata, per la costruzione di 5 ripari temporanei;

– con 70 euro si possono donare 5 kit igienici, con beni primari come sapone, shampoo, spazzolino, dentifricio, una bacinella e un asciugamano;

– con 49 euro si possono donare 7 taniche per trasportare e conservare acqua pulita.

 

 

 

La CARITAS (www.caritasitaliana.it) ha messo a disposizione diversi canali per effettuare le donazioni:

1) versamento su CC postale 347013, intestato a Caritas Italiana, via Aurelia 796 – 00165 Roma, specificando nella causale: “Asia/terremoto Nepal”

2) pagamento con carta di credito, direttamento online dal sito dell’Associazione.

 

 

 

Infine, anche il fondo ONU per i rifugiati (www.unhcr.it), in sigla UNHCR, permette di effettuare donazioni per il terremoto in Nepal in diversi modi:

1) online, dal sito dell’Associazione;

2) telefonando al numero verde 800 298000;

3) bonifico bancario, intestato a UNHCR – Via Caroncini, 19 – 00197 Roma, con IBAN  IT84R0100503231000000211000 (Banca Nazionale del Lavoro);

4) versamento su CC. postale n. 298000, intestato a UNHCR.

 

 

 

Come vedete, ragazzi, i modi per dare il vostro contributo sono tanti. Parlatene anche con i vostri genitori e amici, spargete la voce: il Nepal ha bisogno di tutto il nostro aiuto!

 

 

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account