La profonda crisi del mondo del cinema è sotto gli occhi di tutti,
ed è favorita sia dalla pandemia Covid 19, che dall’emergere di mezzi tecnologici e di canali alternativi di diffusione dei film e delle serie TV, quali lo streaming e le piattaforme come Netflix, Amazon Prime e Disney Plus. Durante l’estate l’economia legata al cinema ha però subito un rilancio a livello mondiale, in particolare grazie a due film: Barbie e Oppenheimer che hanno attirato moltissimi spettatori. Si riuscirà a far riprendere l’economia di questo settore o le piattaforme digitali lo soppianteranno?

Il cinema è un veicolo culturale e sociale molto importante e sarebbe
fondamentale che lo Stato continuasse a investire in questo settore. Si tratta infatti di un mezzo di comunicazione che trasmette messaggi artistici e culturali facilmente accessibili al grande pubblico. In più, a differenza dei moderni mezzi digitali, favorisce l’aggregazione sociale: andare al cinema è un’occasione per trovarsi con familiari o amici e trascorrere del tempo insieme, scambiare pensieri e idee, condividere le emozioni. Inoltre è innegabile che dietro al processo di produzione del film si celino innumerevoli sforzi che devono essere riconosciuti e, di conseguenza, ai lavoratori del settore va garantita serietà nel trattamento economico e riconoscimento del valore sociale del loro operato.
D’altra parte, è innegabile il vantaggio in termini di accessibilità immediata, diffusione e praticità dei nuovi modelli della TV in streaming e attraverso grandi piattaforme: durante il periodo dell’emergenza Covid queste risorse hanno permesso alla maggior parte della popolazione di usufruire di un intrattenimento che ha reso più sopportabili le restrizioni imposte dalla pandemia. Un altro vantaggio di questi mezzi è l’ampia offerta di film, documentari, serie TV, che può rispondere alla curiosità e agli interessi delle più svariate persone.

In conclusione ritengo che sia il cinema tradizionale che le nuove forme
tecnologiche di diffusione audiovisiva presentino importanti vantaggi. Per questo motivo, parallelamente all’inarrestabile diffusione di queste ultime, è molto importante preservare e continuare ad investire nel mondo del cinema, che rappresenta l’origine di questo settore artistico ed è ancora in grado di attirare un grande pubblico nelle sale.

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account